Regione Veneto

Misure per il contenimento dell'inquinamento atmosferico

Pubblicato il 2 novembre 2019 • Ambiente

Per prevenire e contenere episodi acuti di inquinamento atmosferico, in particolare quello da polveri sottili (PM10), il Comune di Mozzecane tramite Ordinanza Comunale n.40 impone fino al 31 marzo 2020, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.30 (escluse le giornate festive infrasettimanali) il divieto di circolazione per:

- veicoli alimentati a benzina EURO 0 ed EURO 1
- veicoli alimentati a benzina (a tre ruote, con motore superiore o uguale a 50 di cilindrata) EURO 0 ed EURO 1
- veicoli adibiti a trasporto merci alimentati a benzina EURO 0 ed EURO 1
- veicoli alimentati a gasolio EURO 0, EURO 1, EURO 2 ed EURO 3
- veicoli alimentati a gasolio (a tre ruote, con motore superiore o uguale a 50 di cilindrata) EURO 0 ed EURO 1
- veicoli adibiti a trasporto merci alimentati a gasolio EURO 0, EURO 1, EURO 2 ed EURO 3
- motoveicoli e ciclomotori non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CE e il cui certificato di circolazione o di idoneità tecnica sia stato rilasciato in data antecedente al 1°gennaio 2000.

Il divieto sarà temporaneamente sospeso per le festività natalizie, dal 15 dicembre al 7 gennaio.

Il Comune vieta di mantenere acceso il motore per i veicoli, compresi quelli di linea e di trasporto merci in caso di sosta (per arresto di circolazione per oltre 1 minuto, per fasi di carico/scarico, al capolinea ecc).

Per conoscere tutti i veicoli esclusi dal divieto di circolazione e tutte le informazioni complete in caso di allerta 1 e 2, vi invitiamo a prendere visione dell'ordinanza a questo link: https://servizionline.comunemozzecane.it/c023051/zf/index.php/atti-amministrativi/ordinanze/dettaglio/atto/G9WpZMETEQT0-A

L'ARPAV rileva la qualità dell'aria due volte la settimana, il lunedì e il giovedì. Il bollettino è molto preciso:

- se il livello di allerta è 1 - arancio (superamento limite giornaliero di PM 10 di 50 microgrammi per metro cubo per 4 giorni), scatterà anche un livello più aspro di limitazioni ai veicoli, che include anche il divieto di circolazione il sabato, la domenica e nelle giornate festive infrasettimanali. Questo, fino al nuovo controllo di ARPAV che potrà confermare o meno la situazione di allerta.
- se il livello di allerta è 2 - rosso, i veicoli destinati al trasporto merci a gasolio EURO 4 dovranno restare fermi fino al rientro del livello di allerta.

Chiunque violi le disposizioni del provvedimento è soggetto alla sanzione amministrativa da 168,00 euro a 679,00 euro. Nel caso di reiterazione è prevista anche la sospensione della patente da 15 a 30 giorni.

autocertificazione

Allegato 21.00 KB formato pdf
Scarica